Consegne e ritiri gratuiti in tutta Italia
aziende partner
news
Servizio a domicilio di apparecchiature per la riabilitazione
home > attrezzature a noleggio >

mobilizzazione passiva

Artromot K1/K2 - Kinetec ginocchio/anca

L'Artromot K1/K2 - Kinetec ginocchio/anca è è un'apparecchiatura motorizzata per il movimento continuo passivo (Continuous Passive Motion = CPM) dell'articolazione del ginocchio e dell'articolazione dell'anca.
Il suo impiego sia nella degenza ospedaliera/nell'ambito medico che nell' utilizzo domiciliare costituisce un importante complemento del trattamento medico terapeutico.
(EXT. -10°/ 0° / 120° FLEX.)

Terapia

La mobilizzazione con il Kinetec ginocchio/anca ha soprattutto lo scopo di evitare danni derivanti dall'immobilizzazione, di recuperare precocemente una mobilità senza dolore dell'articolazione come pure di favorire un processo più rapido di guarigione con buoni risultati funzionali.
Ulteriori obbiettivi terapeutici sono:
  • miglioramento del metabolismo articolare;
  • prevenzione dell'irrigidimento dell'articolazione;
  • favorire la ristrutturazione e la guarigione delle zone cartilaginose e di lesioni ai legamenti;
  • accelerazione del riassorbimento di ematomi;
  • miglioramento della circolazione linfatica e sanguigna;
  • prevenzione di trombosi ed embolie.

Indicazioni cliniche:

  • distorsioni e contusioni dell'articolazione;
  • artrotomie ed artroscopie in combinazione con sinovectomie, artrolisi, o altre misure intraarticolari (meniscectomie, patellectomie, etc);
  • plastiche dei legamenti cruciformi e ricostruzioni dei legamenti cruciformi;
  • mobilizzazione dell'articolazione durante la narcosi;
  • fratture trattate mediante intervento chirurguco, pseudoartrosi;
  • operazioni di trapianto muscolare;
  • artroplastiche e trapianto di endoprotesi;
  • osteotomie di correzione;
  • trattamento postinfiammatorio dell'articolazione;
  • resezione di tumori nell'area articolare;
  • osteotomie femorali ed acetabolari;
  • revisione di protesi totale;
  • artroplastiche dell'anca;
  • fratture della porzione prossimale del femore con riduzione e fissazione interna;
  • fratture acetabolari;
  • artrolisi dell'anca per l'eliminazione di formazioni ossee eterotopiche.

Controindicazioni

  • reazioni infiammatorie dell'articolazione, salvo diversa prescrizione medica;
  • paralisi spastiche;
  • osteosintesi instabili.
Marchio CE compatibilità elettromagnetica n°89/336/EEC
Marchio CE per dispositivi medicali n°93/42/EEC
Rispondenza alle normative IEC 601.1.2
Apparecchiatura di tipo B – classe 1°
Certificazione ISO 9001
« torna indietro